Chi siamo

Carissimo,

l’Associazione Culturale Maresciallo d’Italia Rodolfo Graziani, nata nel 2005, si esprime attraverso l’attività di raccolta di cimeli storici, manifestazioni civili e religiose, enogastronomiche, gestione di mostre e musei, la tutela, promozione e valorizzazione del patrimonio storico e artistico, con l’obiettivo del recupero e della divulgazione del patrimonio culturale e popolare.

Nel corso degli anni (2005-2012) ha promosso numerose manifestazioni tra le quali: celebrazione del 50° Anniversario della morte del Maresciallo Rodolfo Graziani (Affile 15 gennaio 2005). Nel 2006 ha contribuito alla stampa del libro di Giovanni Sozi, tra i soci fondatori dell’Associazione Culturale, “Giulio Cesare Graziani, il più temerario degli aerosiluratori del Gruppo Buscaglia”.

In collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Affile, nel 2007, ha partecipato fattivamente all’intitolazione al Generale Giulio Cesare Graziani (nipote del Maresciallo) del Largo Giulio Cesare Graziani, con la realizzazione di uno spazio verde attrezzato e ceppo marmoreo alla memoria. Nel 2009 ha contribuito alla stampa del libro “Don Salvatore (Marino) Marsili osb, l’uomo, il monaco, il docente, l’Abate, il teologo liturgo” di G. Sozi e A.Colombo.

L’11 agosto 2012 ha promosso, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Affile, la manifestazione di inaugurazione del Parco Radimonte e del Museo intitolato al Maresciallo d’Italia Rodolfo Graziani. Nel 2012 ha organizzato il convegno “Il senso della vita: l’Apocalisse Giovannea”, relazione del Prof. Don Ennio Innocenti del Clero romano. Il 29 giugno 2013, ha organizzato il convegno “Il nostro concittadino Rodolfo Graziani”, relatori i professori A. Sinagra, R. Mancini, M. Merlino e R. Sideri.

Come certamente saprai, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, ha deciso di sospendere il finanziamento concesso al Comune di Affile destinato alla realizzazione del Parco Radimonte e Museo al Soldato (Rodolfo Graziani), dichiarando che “il Comune di Affile ha impropriamente deciso di dedicare il Monumento a Rodolfo Graziani con i soldi dei cittadini del Lazio”. La verità è un’altra e “l’intervento realizzato è conforme al progetto approvato e alla successiva perizia di assestamento”, il Presidente Zingaretti, quindi, dovrà scusarsi pubblicamente per la scellerata e arbitraria decisione presa e liquidare il Comune.

Noi, nel frattempo, continuiamo a migliorare il Parco e il Museo “Graziani”, con i nostri soldi, tenendo sempre viva la Memoria storica del nostro Maresciallo d’Italia Rodolfo Graziani. Rendiamo protagonista la verità!

Associazione culturale Maresciallo d’Italia Rodolfo Graziani